Training

Countdown alle vacanze: siamo pronti? Obiettivo 1: pancia piatta

14 Maggio 2014 1100 0
Siamo a maggio e di questi periodi c’è solo un pensiero fisso: le vacanze estive. Siamo fisicamente preparati alla prova costume?

Contrariamente a quanto si possa pensare questa preoccupazione non riguarda solo le donne, anzi, è un chiodo fisso anche di noi uomini.

Ho pensato quindi di dedicare un paio di post alle zone del corpo più critiche, quelle sulle quali lavorare maggiormente per arrivare rilassati ma tonici alle vacanze!
Cominciamo dall’addome.

Obiettivo pancia piatta: il nostro nemico non è solo il grasso superficiale ma anche quello intraviscerale, che si sviluppa tra gli addominali e rimediare ad un ingrassamento in questa zona non è solo un fatto puramente estetico ma anche una questione di salute: gli addominali infatti potrebbero risentire della presenza di grasso in eccesso e la loro funzionalità potrebbe nel tempo essere compromessa.

Come intervenire?

Prima di tutto con l’alimentazione.

I carboidrati son il nemico numero 1 della pancia piatta quindi una dieta a basso carico glicemico consente di ridurre il rischio di incrementare la massa grassa. Se a questo associamo una moderata quota di proteine magre e di grassi scelti (il migliore è l’olio extra vergine d’oliva) che aiutano ad aumentare il senso di sazietà, l’obiettivo può essere facilmete raggiunto.

E l’allenamento? Quali sono gli esercizi che possano aiutarci ad ottenere l’addome dei nostri sogni?

Il lavoro deve essere duplice: da una parte un’attività aerobica che ci aiuta a consumare la massa grassa in eccesso, dall’altra una di tonificazione per rinforzare la muscolatura di tutta l’area pelvica.

Allenamento in palestra

Per chi ama andare in palestra anche in queste belle giornate gli attrezzi principali per ottenere il risultato sono: Tapis roulant, Bike ed Ellittica per l’allenamento cardiovascolare (10 min ognuno).

Per la parte di dimagrimento e tonificazione 150 crunch (addominali), 100 squat (gambe) e 50 push up (braccia, petto, spalle, addominali e schiena)

Senza dimenticare alla fine di fare stretching.

Per chi invece, ama allenarsi all’aperto con l’arrivo della bella stagione vi rimando al mio post sul training outdoor che può regalare, comunque, delle belle soddisfazioni: http://bit.ly/WODParco

Va da sè che affiancare a queste attività un po’ di sano nuoto, bici, corsa o camminata, sempre tenendo sotto controllo la frequenza cardiaca, aiuterebbe l’intero processo.
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

logo

Francesco Iudicelli
Phone: +39 339.5741247
Email: info@no-rep.it

Quick Links

Subscriber Now

Lorem ipsum dolor sit amet consul me omittantur an cum an ignota possitpat illum indoctum quaerendum

© 2018 NO-REP Francesco Iudicelli. All Rights Reserved.